❀ Benvenuti nel mio angolino


The scent of magic
Tra le pagine di un mondo virtuale mi perdo e mi ritrovo, alla ricerca di me stessa e del mondo...
Qui troverete pensieri, emozioni, ricordi, sogni e speranze, per condivedere con voi il mio mondo attraverso la scrittura e le immagini.
Benvenuti nel mio angolo e buona navigazione!
Avvertitemi (linkando il vostro sito/blog) se prelevate qualcosa, grazie.
N.B.: gli scritti, le poesie e i lavori di grafica presenti, ove non sia specificata una diversa fonte, sono mio copyright e non sono riproducibili, interamente o in parte, senza il mio consenso.
NO commenti offensivi, spam, blogwalking e blog/siti a scopo di lucro e/o con contenuti pornografici.


The scent of magic

giovedì 11 ottobre 2012

Plastici, che passione

Buona sera a tutti ^^ come qualcuno di voi già saprà, in questi giorni sono stata molto presa dalla preparazione di un esame, per fortuna solo pratico..beh pratico..almeno non ho dovuto piazzarmi davanti ad un mattone di libro e vedere la lancetta dei minuti farsi un giro con quella delle ore XD No scherzo, ad ogni modo l'esame che ho dovuto preparare è quello di laboratorio di architettura degli interni e allestimento che si accompagna all'esame integrativo di disegno industriale. Non sto qui a raccontarvi tutti i dettagli dell'esame, nè della preparazione e delle correzioni... no no... stavolta no... Oggi voglio mostrarvi una cosa per certi versi carina, per altri sfiziosa e creativa, per altri anche molto impegnativa e stancante.. di cosa sto parlando? Mi riferisco alla realizzazione del plastico del progetto :D In molte facoltà nel mondo (forse anche in Italia) c'è la possibilità di realizzare dei plastici di studio durante il lavoro di progettazione, quindi non dopo, direttamente per l'esame, come avviene da me, poichè è l'università stessa che mette a disposizione degli studenti i materiali minimi per poter realizzare un piccolo modello tridimensionale e reale.. da me no.. da me si richiede il plastico, per alcuni esami, solo per la prova finale, ovvero l'esame vero e proprio.. Anche per questo esame ho dovuto realizzarne uno e devo ammettere che, nonostante il tempo abbastanza limitato a mia disposizione, mi sono divertita nel vederlo crescere mano mano, anche perchè per la prima volta ho cercato, anche nel plastico di rendere i materiali che ho scelto nel progetto.
Prima di mostrarvi il plastico che ho realizzato per questo esame, vorrei fare una carrellata veloce di alcuni plastici che ho realizzato alla triennale, giusto per soddisfare la curiosità di alcuni miei amici ^^
Ah, piccola nota: allora il plastico non si realizza con la plastica (come mi ha detto mia sorella XD) ma si realizza con materiali che per la loro flessibilità, duttilità e, insomma, per le loro caratteristiche, si possono modellare per creare un oggetto tridimensionale, come il modello di un oggetto di disegno industriale, un edificio, una piazza..insomma qualcosa che noi vogliamo rappresentare in una scala più piccola, variabile a seconda di cosa vogliamo far vedere ^^
Comincio col mostrarvi il plastico di Casa con le zampe, opera di Luigi Figini. La scala è 1:100 e i materiali utilizzati sono carton plum, acetati (per le finestre) e carton pressato. Cliccate sulle foto per vederle più grandi. La seconda e la terza foto rappresentano il primo ed il secondo livello.






Di seguito invece riporto i plastici di due progetti di casa a schiera che avevo come compito per il laboratorio di progettazione 1. Quello bianco è in carton plum ed è la prima versione del progetto. Quello in legno è in balsa ed è la versione finale. Lo so, quello in balsa lascia un po' a desiderare per come è fatto, ma era la prima volta che tagliavo qualcosa che non fosse cartoncino.. tagliare nel verso opposto a quello del legno non è semplice... anche perchè all'inizio utilizzavo solo il taglierino, poi papà mi ha comprato la scatola di tagliabalsa con quello che abbiamo soprannominato "bisturi" per la sua forma lunga e affusolata come lo strumento chirurgico e gli altri due un po' più massicci come forma e vari tipo di lama per i diversi usi ^^ (non vi mostro la foto della scatola altrimenti mi prendete per una serial killer XD ). Anche questi sono in scala 1:100





Di seguito le foto di due composizioni di gruppo, una delle esercitazioni del primo anno ^^ Nella prima potete osservare alcune casette a schiera vicine (riconoscete la mia?) in scala 1:100, mentre nella seconda foto potete osservare la composizione di una città, tramite la composizione di diversi quartieri in cui si trovano case a schiera, isolate monofamiliari e plurifamiliari (condomini e palazzine per capirci :P). Il mio quartiere è quello in fondo a destra, ma lo organizzai con altre tre persone. Ognuno doveva prevedere nel proprio quartiere, oltre alle abitazioni, anche spazi verdi e orti. Il plastico del quartiere è in scala 1:500



Ed ecco infine che vi presento il fantastico plastico che ho realizzato per l'esame che ho sostenuto ieri :D è in scala 1:25 (moooolto dettagliato, quindi) nel quale ho realizzato un tratto di corridoio del terzo piano della mia facoltà. Nel progetto in quel punto (che è solo una parte del lavoro che io e le mie colleghe abbiamo presentato all'esame) abbiamo piazzato un cubo che si attacca come un parassita alla faccia della nostra facoltà: questa è la logica che abbiamo usato in tutto il progetto dando ad ogni "parassita" una funzione diversa. Nel caso del cubo di cui ho realizzato il plastico, la funzione è quella di studio singolo (individuale o di gruppo). Ma prima di mostrarvi il plastico vi faccio vedere un riferimento reale, così potete anche capire meglio il mio plastico ^^ Vi presento il Backpack House.



I materiali del mio plastico sono: balsa per i rivestimenti in legno e gli arredi, carton plum per le parti del corridoio e l'isolante delle pareti del cubo, listelli di legno per simulare il movimento delle travi che reggono il cubo alle mura della facoltà, carta adesiva trasparente (denominata retino) per realizzare il rivestimento in resina azzurra del cubo e la verniciatura degli arredi in legno d'azzurro per richiamare il colore del cubo all'esterno, acetati per le finestre, cartoncino azzurro per realizzare la parte controsoffittata nella quale inserire i faretti per l'illuminazione interna ed espedienti vari per tutto il resto, come ferrettini per realizzare i piedini dei piani ribaltabili, bomboletta sprai argento per rendere i piani in metallo, smalto argentato per simulare il telaio metallico delle finestre chiuse e aperte, scotch carta dipinto con lo smalto per rendere il movimento della cerniere (le vere cerniere piccole per i lavori di modellismo erano troppo dure e non riuscivo a farle funzionare bene, quindi ho dovuto inventarmi qualcosa :P). Ed ora le foto, che ho cercato di postare come una sorta di viaggio tra il corridoio e il cubo studio ^^
Spiegazione: i piani (sedute e tavoli) sono ribaltabili, infatti il tavolo vicino alle sedie ribaltabili, nel suo movimento di apertura, apre una finestra, o meglio una bucatura che fa entrare luce, infatti la finestra qui ha il telaio fisso (le altre due invece si aprono tranquillamente, così chi ci studia dentro non soffoca per mancanza d'aria XD C'è un piano che si ribalta dalla libreria, poichè in questo cubo non si studiano solo materie teoriche, ma ho voluto dare la possibilità di poter realizzare anche piccoli modelli di studio, come plastici di studio, infatti aprendo il piano, si scopre uno spazio in cui è incassato un cestino in cui buttare tutti i materiali di scarto (il cestino si toglie e si mette, dunque è facile svuotarlo ^^ ). All'esterno, nel corridoio, ci sono degli armadietti in cui riporre i propri zaini, un armadio alto da cui prendere le sedie (sgabelli impilabili) in base alle necessità e un'altra libreria, in cui, come in quella del cubo, si possono prendere libri, riviste di architettura a disposizione di tutti e appunti degli altri studenti.



Spero vi siate divertiti nel vedere queste foto :) Buona serata a tutti ^^


21 commenti:

  1. WUAU !!!!!
    che lavorone!!!!
    Ma sopratutto è un bel vedere, sapere, e apprendere!!!!
    Tanti complimenti Sidus,e un in bocca al lupo per tutti i tuoi desideri,che ti auguro presto tutti realizzati,perchè sei ingamba ^_^
    bacioni
    Nunzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Nunzia :D grazieeeee per le tue bellissime parole :D
      eh in effetti ci son voluti un po' di giorni per farli ^^ peròà quello azzurro è il migliore che mi sia venuto finora ^^ schewrzosamente ho detto a mia sorella che un giorno potrei fare come lavoro l'artigiano che costruisce le case per le bambole XD sarebbe carino e divertente ^^ ovviamente intendo quelle da collezione ^^ per giocarci oggi si usa solo la plastica :/

      Elimina
  2. Ciao Cara Sidus ... mi sono letto tutto il post e mi sono gustato tutte le foto .... molto brava e creativa ... che dire hai fatto veramente un bel lavoro ... in così poco tempo poi .... bravissima ... complimenti ... un abbraccio e buona serata per te stellina fatata ... ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Gab :D è vero il tempo era poco, ma si sà, gli architetti e gli aspiranti tali (LOL) non dormono XD in effetti ho saltato parecchie ore di sonno per lavorarci, ma questo plastico mi ha davveo emozionato ^^ sarà che era da tempo che non ne facevo uno tutto da sola :) il primo che ho realizzato è stato quello di casa con le zampe al primo anno, ma quello che vi ho mostrato è stato solo la seconda versione..perchè la prima versione del plastico che realizzai era sproporzionato..avevo usato delle piante scalate male e quindi le dimensioni di pianta e alzato non si corrispondevano, quindi quando l'ho rifatto ci sono stata attenta e l'ho rifatto nuovo ^^

      Elimina
  3. Mio Dio, che meraviglia le creazioni per questo esame. Scommetto che ti sei divertita a realizzarle vero? Sei stata molto brava e precisa!! Complimenti amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tesoraaaaaa grazieeeeeeee :D beh guarda mi son divertita, anche se il lavoro non è stato per niente semplice...sembra una sciocchezza fare questi modellini e invece ti portano via tantissimo tempo...poi se sbagli un pezzo e te ne accorgi quando è troppo tardi devi riuscire a gestire tutto il lavoro in modo da non far risaltare lo sbalgio...questo plastico non è proprio preciso, anzi..a vederlo da vicino ci sono un po' di imperfezioni, a partire da qualche pezzetto tagliato male, ma l'importante è il risultato finale ^^ quello mi piace molto, anche perchè ci ho lavorato davvero tanto su questo ultimo plastico, ho definito i materiali, mi sono ingegnata e impegnata al tempo stesso :) ho messo a soqquadro tutto lo studio (per poco non mi aprivo il braccio col bisturi *____* ogni volta ci finivo sopra senza accorgermene) però mi ha appassionato molto ^^ anche a Elena è piaciuto tanto, infatti quando son tornata da Napoli quasi non voleva me, ma il plastico per giocarci XD

      Elimina
  4. Ciao cara meraviglia delle meraviglie,
    che creatività che estro...
    Mi unisco hai
    Complimenti di Gianna!
    baci baci Sidus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gabry ♥ grazie sei davvero un tesoro

      Elimina
  5. Complimentissimi Sidus cara !!

    Baciotti by Pixia!! :)

    RispondiElimina
  6. Raaaaaaaaaaaa....ma quant'è figo sto post???? e soprattuto le cose che fai!!!!!! A parte che ho imparato tanti materiali nuovi di cui non avevo mai sentito parlare...tipo il carton plum e il (o la???) balsa....eheheheheh....Il cubo è fantastico!!! molto originale....e poi delle foto che simulano il percorso fino ad entrare nel cubo...ne vogliamo parlare??? :D
    La bacheeeeeca....no tutto bello bello....quanto ti ammiro *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tesoroooo :D hehe a saperlo che avrebbero fatto così tanto colpo avrei fotografato anche il mio set di tagliabalsa :D fa un po'accapponare la pelle quando lo vedi per la prima volta..sembra il set di un serial killer..però è utilissimo :D ah sì comunque si dice la balsa ^^ è un materiale fatto con il legno, ma è morbido e anche abbastanza flessibile, anche se non è per niente economico.. *___*
      eh sì il cubo finora è quello che mi è riuscito meglio :D a detta di una mia amica con cui ho fatto l'esame, ho colpito anche uno degli assistenti *w*

      Elimina
    2. Uahuahauhauhah ora VOGLIO vederlo il set!!! :P
      Ah ecco...LA balsa...thank you...ignorante io! eheheheheh...Mi faccio un altro giretto tra le foto *______*

      Elimina
  7. Wow!!*___* Questo sì che è una cosa interessante da fare!! Quella stanza-cubo poi è pazzesca!!
    Queste sono le basi per fare quei bellissimi plastici di città che si vedono in molti film!*__*
    Quelli che hai fatto ti sono usciti benissimo!! Io penso che non ne avrei la pazienza (forse: ogni tanto mi sorprendo di me stessa xD).
    Sarebbe bello poterli fare anche nel corso del corso (scusa il gioco di parole, ma a quest'ora io e i sinonimi non andiamo d'accordo xD) e non solo per l'esame, però dai, almeno li puoi fare!
    Posso chiederti poi com'è andata?;P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehi stellina ^^ wooow hanno riscosso molto successo questi plastici :D in effetti sì, per i film, ma anche per le presentazioni di progettisti e simili il metodo è più o meno lo stesso..variano le scale ovviamente, infatti penso che per le città dei film usino appunto una scala 1:500 o al massimo 1:200..altrimenti ti immagini quanto verrebbe grande XD hehe
      in effetti durante il corso mi è capitato di fare dei plastici, ma i materiali dovevamo procurarceli sempre noi studenti.. la mia facoltà ci fa pagare di più di tasse perchè abbiamo i laboratori, ma alla fine i laboratori consistono nell'avere solo aule più grandi..materiali per i modelli, stampe, pc, etc.. li dobbiamo mettere comunque noi..quindi è una presa in giro alla fine :/
      l'esame? :D hehe sei la prima che me lo ha chiesto e sono felice di dirti che.......................rullo di tamburi..............hehe..............ho avuto 30 :D secondo la mia amica, all'assistente è piaciuto molto il plastico ^^ ma il lavoro per l'esame consisteva anche in altro e più ^^

      Elimina
  8. Ma che brava!!:D Tutto meritato direi!!!*_* Complimenti!!!:D
    E' davvero una fregatura però... vi fanno pagare di più, ma alla fine il materiale ve lo dovete procurare voi =/ Vabbé che almeno avete le aule, però...
    In effetti, meno di 1:200 verrebbe un po' grandino! Tanto varrebbe creare una città vera e propria, ahahah xD
    E il lavoro che hai fatto ora ce l'hai tu o è in facoltà? Spero che tu l'abbia potuto tenere!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh sì fortunatamente questo plastico ho potuto tenermelo ^^

      Elimina
  9. Risposte
    1. ciao Soffio, benvenuto
      in effetti non è stato semplice realizzare questo plastico, nè ci ho messo poso...per cercare di rientrare nei tempi, gli ho dedicato 2 giorni e mezzo, ma ne è valsa la pena ^^

      Elimina

Grazie per aver letto i miei pensieri

Lascia un commento per farmi sapere cosa ne pensi, perchè i tuoi commenti alimentano il mio blog ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

❀ Lettori fissi